Ape Bianca – Valentina Villani (eBook)

 1,99

L’analisi introspettiva del ricordo diventa, così, evento di riconciliazione.

Categoria: Tag:

Descrizione

«Come Ettore e Andromaca, eravamo mutilate. Non avevamo braccia per un ultimo saluto, non uno sguardo negli occhi, nessuna speranza, nessuna certezza. Eppure anche le foglie secche possono darsi un ultimo abbraccio sull’albero prima di cadere a terra.»

La perdita precoce di un genitore è un’esperienza dolorosa e paralizzante. Chi la vive subisce una crudele disconnessione da una parte profonda di sé, tanto che pensieri ed emozioni paiono precipitare in un vortice sinuoso e inesorabile come l’interno di una conchiglia.
E, quando il rapporto tra madre e figlia si rivela complesso, intricato, conflittuale, eppure intimamente profondo, quell’assenza si manifesta in tutta la sua brutalità dilatandosi in un atroce senso di irrisolutezza.
La nascita di un figlio durante la malattia fatale della madre conduce l’autrice in un luogo sospeso tra vita e morte, un regno di opposti dominato da un’atmosfera onirica.
Le sue parole rievocano la faticosa esplorazione di sé alla ricerca di quell’assenza, di quella madre prima presente ma distante, affettuosa eppure eclissante, e delle sue reliquie ora spezzate e pungenti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ape Bianca – Valentina Villani (eBook)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *